5 motivi per usare le chew bags e smettere di fumare

Come tutti noi fumatori o ex fumatori sappiamo, smettere di fumare può essere una sfida veramente difficile da affrontare. Per me lo è stato. Ho provato svariate volte a fumare in oltre 15 anni di dipendenza e mai ci sono riuscito. Ho provato di tutto, dai libri motivazionali ai cerotti alla nicotina, fino a tentare anche il metodo ora più in voga ovvero quello di acquistare una sigaretta elettronica che tuttora tengo nel cassetto del salotto dopo averla utilizzata per meno di una settimana. 

Smettere di fumare è snervante per un fumatore, ti sembra impossibile poter fare a meno della tua sigaretta dopo pranzo, assieme al caffè. Tuttavia ora è da 6 anni che non tocco una sigaretta e se ci sono riuscito il merito è unicamente delle chew bags. 

Ho scoperto le chew bags durante un viaggio di lavoro in Danimarca e da allora sono un convinto utilizzatore di questo prodotto, di seguito vi spiego il perché in 5 punti. 

1. È stato provato che le chew bags sono prodotti meno dannosi delle sigarette e di qualsiasi altro prodotto del tabacco

Le chew bags vengono utilizzate per via orale, posizionando la bustina tra il labbro e la gengiva e lasciando che faccia effetto. Questo metodo di assunzione di nicotina e aromi esclude completamente la combustione e l’inalazione di qualsiasi fumo, sia esso fumo di tabacco o vapore. 

Risulta piuttosto chiaro, quindi, che le chew bags sono un prodotto sensibilmente meno dannoso delle sigarette tradizionali in quanto la maggior parte delle sostanze cancerogene contenute nel tabacco sono generate nel momento della combustione. 

Ma finché lo dico io voi fareste bene a non fidarvi, la mia è solo una opinione e io non sono di certo un medico. 

Tuttavia proprio la settimana scorsa l’importantissimo ente statunitense FDA, che controlla la regolamentazione di tutti i prodotti del tabacco e non solo, ha stabilito in modo netto che le chew bags sono un prodotto meno dannoso rispetto alle sigarette. 

Pensate che per la prima volta nella storia alcuni prodotti del marchio General (marchio di proprietà dell’azienda svedese Swedish Match), potranno riportare sulle confezioni una avvertenza sanitaria modificata come segue: 

“Usare le chew bags General al post delle sigarette riduce il rischio di cancro alla bocca, malattie cardiovascolari, cancro ai polmoni, infarto e bronchite cronica” 

Personalmente ho accolto questa notizia con grande sollievo e gioia, in quanto, sebbene io abbia per primo sperimentato grandi miglioramenti dopo aver smesso di fumare, non esistevano ancora dei pareri delle autorità statali che dicessero che le chew bags fossero meno dannose delle sigarette. Ora che la FDA ha finalmente preso posizione mi sento anche io più tranquillo quando utilizzo le mie chew bags. 

2. Le chew bags saranno sempre socialmente accettate per la loro estrema discrezione

Fino a una ventina di anni fa la sigaretta era pubblicizzata ovunque. Tutti ricorderete l’alettone della Ferrari o la carena della Yamaha di Valentino Rossi, solo per fare un paio di esempi. 

Col passare del tempo, per fortuna, l’habit di fumare la sigaretta è diventato sempre meno accettato dalla nostra società e sono entrate in vigore moltissime restrizioni sia per chi ne fa uso, che per le aziende che le producono e che le distribuiscono. 

Fumare sta diventando motivo di esclusione per coloro che lo fanno, i quali sono sempre più spesso costretti ad isolarsi per soddisfare il loro vizio. 

Anche la sigaretta elettronica sta vivendo lo stesso destino della sigaretta tradizionale. Avrete certamente notato che negli ultimi anni sono sempre di più i luoghi in cui non è consentito utilizzare la sigaretta elettronica, quasi fosse parificata alla sigaretta tradizionale ormai. 

Lo stesso discorso non vale per le chew bags. Utilizzare le chew bags è un’abitudine strettamente personale, che non influenza in nessun modo l’ambiente circostante o coloro che ci stanno attorno. Ciò fa sì che l’utilizzo di chew bags sarà sempre socialmente accettato in quanto, nella maggior parte dei casi, nessuno noterà che lo state facendo. Pertanto nessuno potrà impedirvi di farlo. 

Una delle cose che apprezzo di più da quando sono un utilizzatore di chew bags è che non devo più isolarmi dal gruppo per fumare. La compagnia di persone con cui abitualmente esco è composta quasi esclusivamente da non fumatori e per me era sempre un disagio dover uscire dal ristorante per concedermi una sigaretta per poi rientrare e rendermi conto che non ero più in grado di reinserirmi nella discussione. 

3. Le chew bags si possono usare letteralmente ovunque 

La discrezione delle chew bags fa si che queste possano essere usate ovunque.

Il mio lavoro mi fa viaggiare molto in giro per il mondo e spesso sono costretto a rimanere all’interno di un aereo per svariate ore. Da ex fumatore, pur essendomi liberato del vizio del fumo, sono tuttora dipendente dalla nicotina, e poterla assumere anche durante un volo di lunga durata e in modo più sano mi fa stare bene e riduce il peso delle lunghe ore passate seduto nell’abitacolo.  

Ma questa non è l’unica occasione in cui le chew bags mi sono tornate utili. Spesso ne faccio uso durante le lunghe riunioni che devo sorbirmi al lavoro, oppure dopo una bella cena o in svariate occasioni in cui qualche anno fa non avrei potuto fare a meno di prendere una sigaretta e fumarmela fino all’ultimo tiro. 

4. Le chew bags eliminano la gestualità della sigaretta

Sapete perché  la sigaretta elettronica non mi ha fatto smettere di fumare?
Molto probabilmente perché è troppo simile alla sigaretta. la gestualità è assolutamente identica e sono certo che, da ex fumatore, la gestualità sia una componente importante della dipendenza provocata dalle sigarette. 

Le chew bags, al contrario, mi hanno liberato dal rito gestuale della sigaretta. Non sento più il bisogno di avere qualcosa che penzola dalla bocca, qualcosa che io possa tenere tra le dita, da cui inalare qualcosa. 

5. Le chew bags rappresentano un modo alternativo e diverso per assumere nicotina

non vorrei che passasse il messaggio che il sottoscritto stia incoraggiando le persone ad usare le chew bags. I miei messaggi si rivolgono solamente ai fumatori. Bisogna essere consapevoli del fatto che la nicotina è una sostanza che crea una elevata dipendenza, da cui poi è difficilissimo uscire. Le chew bags non sono prodotti innocui e di certo non fanno bene alla vostra salute. 

Come detto all’inizio di questo articolo, tuttavia, le chew bags sono sensibilmente meno dannose delle sigarette tradizionali e quindi, se devo convivere con una dipendenza da nicotina, preferisco farlo nel modo meno dannoso possibile per il mio organismo.

Inoltre il modo in cui la nicotina viene assunta è totalmente diverso da una sigaretta. Il rilascio della nicotina è molto più sento e costante. pensate che in una sigaretta la nicotina viene esaurita dopo pochissimi minuti (meno di 5). In questo caso la nicotina viene rilasciata anche per oltre 30 minuti. La sensazione è molto più delicata rispetto a quella di una sigaretta, non mi affatica, non mi fa sentire debole dopo l’utilizzo, non riduce la mia capacità di concentrarmi come succedeva con le sigarette. 

Successivo